velivoli

24 Settembre 2016

Costruisce gazebo, ma realizza quasi da solo velivoli a due posti da 300 km/h

francesco8

Pesaro, 22 settembre 2016 – Vola e sogna. E spesso vince. Si chiama Francesco Garulli, ha 34 anni, vive a Sant’Angelo in Vado. La sua attività è quella di realizzare gazebo in legno, che vende in tutto il mondo. Ma è nel dopocena che si scatena: costruisce aerei, sempre in legno. Che, detta così, sembra una battuta. Vi sbagliate.

francesco10 francesco11 francesco5 francesco4

Li realizza pezzo a pezzo e una volta finiti, prende e parte, in genere dall’Aeroporto di Fano ma non lo spaventa un campo d’erba battuta. Quello che ha già messo in volo lo ha battezzato Sniper, che significa cecchino, di colore bianco, rosso e nero, carlinga in legno di abete rosso, senza nodi e con venature di 2 millimetri massimo.

Lunghezza 7 metri, larghezza alare di 7.8 metri, ha due posti in fila come quelli dei piloti da guerra, carlinga da caccia bombardiere della seconda guerra mondiale, 4 quintali di peso, motore Rotax di 1350 di cilindrata, 100 cavalli, 1300 km di autonomia e 300 km/h di velocità. Molti parti sono in fibra di carbonio.

francesco3 francesco2 francesco
Lo ha già pilotato per un totale di 50 ore di volo, molte passate da solo ma anche con la fidanzata Debora, l’assessore del paese Marco Monacchi, amici e collaboratori. Il primo volo lo ha fatto un anno fa, il 23 settembre 2015, ed è stato un successo. Poi è partito per Roma, anzi per Bracciano, con a bordo la fidanzata.

E’ atterrato nel campo di volo del museo Vigna di Valle, dove ci sono in mostra gli aerei storici, compresi quelli del “Barone rosso” ,(mitico pilota tedesco) e dell’italiano Francesco Baracca. In genere, il pubblico arriva al museo in auto o al massimo a bordo di un Piper. Nessuno si era presentato con un aereo fatto in proprio. Adesso Francesco, capelli neri, pizzetto, occhi da ‘una ne pensa e cento ne fa’, sta costruendo altri due esemplari, con piccoli cambiamenti rispetto al primo: nuovi carrelli e qualche modifica interna. Sta avendo contatti da potenziali clienti innamorati della linea dell’aereo. Prezzo: da 80 mila euro.
francesco6 francesco9 francesco7

Francesco non è ingegnere e non è un tecnico d’aeronautica. E’ perito meccanico, diploma preso all’Itis di Urbino, ed ha un altro diploma naturale: è discendente di un bisnonno, Zefferino Negroni, che nel 1922 pilotava aerei. Di lui ha ancora il libretto di volo, che per Francesco è come il Sacro Graal. E dire che ad una selezione per piloti elicotteristi dell’aeronautica Francesco era stato escluso. Non lo vedevano determinato.

francesco12
E’ talmente svagato che da quel momento, ha cercato tutto quello che parlava di aerei e di tecniche di costruzione fino a quando ha rilevato una ditta umbra che realizzava aerei leggeri per studiarne il brevetto e aggiornarlo secondo le sue intuizioni. Una delle quali è stata il paracadute a razzo. In caso di emergenza, si spara verso l’alto e fino a 100 metri da terra plani dolcemente con tutta la carlinga.

Nel suo capannone, Francesco ha ritagliato tra una piallatrice e una fresa, un settore aeronautico dove si incontra spesso un pensionato col grembiule grigio. All’apparenza sembra un falegname, invece è un sopraffino tecnico aeronautico. Si chiama Sergio Bergantini di Trevi. Ha deciso di insegnare tutto quello che sa a Francesco.
E non si è pentito. Sente che Francesco Garulli, il barone rosso di Sant’Angelo in Vado, ha una qualità rara: quando i sogni volano lui sa come seguirli. Meglio ancora se vanno ai 300 km/h e lasciano una scia bianca in cielo.

Fonte: www.ilrestodelcarlino.it/pesaro


31 Maggio 2016

Questa mattina, approfittando di un paio di ore di libertà causa uno sciopero del settore, mi sono recato a poche centinaia di metri dalla ditta nella quale lavoro per godermi qualche avvicinamento al Marconi di Bologna.

SAM_6492

SAM_6500

La zona in cui si trova la fabbrica è tra San Cesario sul Panaro e Castelfranco  Emilia, a poche decine di chilometri quindi dallo salo felsineo.

SAM_6504 SAM_6508 SAM_6515 SAM_6519

Spintomi  nelle adiacenze di un canale di campagna ad un centinaio di metri dalla strada principale, ho potuto avvistare e filmare una buona dose di velivoli.

SAM_6522 SAM_6524 SAM_6528

Grazie ad una pausa tra le perturbazioni il cielo era terso e la visibilità quasi illimitata…

SAM_6529 SAM_6530 SAM_6531 SAM_6532

 

P.G.


17 Marzo 2016

Incursione simpatica e singolare, certo ma sicuramente al limite delle “regole del volo“…

SAM_5601 SAM_5593 SAM_5594 SAM_5595Caso ha voluto che nessun velivolo fosse in volo in quel momento, ne in decollo ne in avvicinamento al campo, il ché avrebbe potuto creare non pochi problemi si sicurezza tra i velivoli ed i temerari parapendisti ch,e non contenti di aver sorvolato a bassa quota l’intero circuito dell’Aeroporto, ovviamente senza radio, hanno avuto la bella pensata di tagliare completamente sul campo in barba alle più elementari regole dell’aria..

SAM_5600

SAM_5598

Tutto è bene quel che finisce bene, certo, però……

SAM_5596

P.G.


10 Ottobre 2015

Nonostante le condizioni meteo da “stare a letto” una compagine di ben 8 velivoli è atterrata stamattina all’Aeroporto di Modena-Marzaglia verso le 12,30.

DCIM100MEDIA

DCIM100MEDIA
Ran’s RV-10 I-DOLU ( c\n …?)

Gli occupanti dei velivoli, tra i quali spiccava un rarissimo ( almeno per i nostri cieli ndr.) SUD-AVIATION (SOCATA) GARDAN GY-80-160 Horizon HB-DQC (c\n 112 ) del 1960 , di costruzione francese , si sono recati nella vicina Rubiera (RE) per un pranzo in compagnia.

DCIM100MEDIA

DCIM100MEDIA
SUD-AVIATION (SOCATA)GARDAN GY-80-160 Horizon HB-DQC (c\n 112 )

DCIM100MEDIA

Particolare e gradevole nell’aspetto anche lo Ran’s RV-10 I-DOLU ( c\n …?)

DCIM100MEDIA

DCIM100MEDIA

DCIM100MEDIA

Tra le 15,20 e le 15,40 i velivoli sono ripartiti verso casa…

 

GUARDA VIDEO

www.youreporter.it/gallerie/8_arei_per_un_abbuffata/pag-1

www.youreporter.it/video_8_arei_per_un_abbuffata

 

P.G.


31 Maggio 2014

Curiosa, ma tutt’altro che insolita immagine di due velivoli gemelli uno in partenza, il Piper PA-38-112 Tomahawk II I-IMPE (c/n 38-82A0055) ex N2395V , l’altro, il Piper 38-112 I-MODN Tomahawk II (c\n 38-82A0042) in arrivo….

Copyright Pierinoinflight



Stamattina attorno alle 13,00 il cielo di Marzaglia è stato solcato, ad una quota stimata di circa 3000\4000 Ft da una formazione di velivoli militari.

In capo alla flottiglia si stagliava la sagoma inconfondibile di un C-130 Ercules, alla sua sinistra leggermente arretrato un convertiplano V-22 ” Osprey” dietro più scalati e distanziati altri due velivoli dello stesso tipo.

Volavano in linea retta da Ovest verso Est.

Per essere Pasqua è sicuramente un singolare avvistamento.

Chiunque, spotters, appassionati, militari ecc. ecc.  sapesse qualcosa di questi curiosi movimenti può scrivere al’indirizzo:

 direzione@aeroclubmodena.it

Menzionando nell’oggetto “Strani movimenti…Pasquali…”

Grazie

Piergiorgio “pierinoinflight”Goldoni


SOCIAL NETWORKS

Seguici sui Social

Aeroclub Modena è presente sui maggiori canali Social. Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci. Sapremo rispondere puntualmente ad ogni vostra necessità.