Tomahawk

31 Maggio 2014

Curiosa, ma tutt’altro che insolita immagine di due velivoli gemelli uno in partenza, il Piper PA-38-112 Tomahawk II I-IMPE (c/n 38-82A0055) ex N2395V , l’altro, il Piper 38-112 I-MODN Tomahawk II (c\n 38-82A0042) in arrivo….

Copyright Pierinoinflight


28 Settembre 2013

Piper Aircraft, Inc., è un produttore di aeromobili dell’aviazione generale, che si trova presso il Vero Beach Municipal Airport a Vero Beach, in Florida. Insieme con Beechcraft e Cessna, è considerato uno dei “Big Three” nel campo della produzione di aviazione generale.

Sin dalla sua fondazione nel 1927 fino alla fine del 2009, l’azienda ha prodotto circa 144.000 velivoli in 160 modelli certificati, di cui 90.000 ancora in volo ..

Storia

La società è stata originariamente fondata come la Taylor Brothers Aircraft Manufacturing Company, nel settembre 1927, da Clarence Gilbert Taylor e Gordon A. Taylor a Rochester, New York. La società è stata rinominata in seguito come Taylor Brothers Aircraft Corporation nell’aprile del 1928 poco prima di Gordon Taylor è morta in un incidente aereo il 24 aprile 1928. La società è stata attratta per passare a Bradford, in Pennsylvania, promettendo di trovare strutture più grandi e gli investimenti di capitale da parte di imprenditori locali, tra cui un investimento iniziale di 400 dollari da William T. Piper, ingegnere petrolifero locale. Il trasferimento è stato completato nel mese di settembre 1929.

1930

Alla fine del 1930 la società ha presentato istanza di fallimento e William T. Piper ha acquistato il resto della compagnia a $ 761. Riorganizzazione come Tylor Aircraft Company, Piper ha preso il controllo effettivo di esso quando ha assunto l’incarico di contabilità segretario aziendale mentre C. G. Tylor continuato come presidente della società. Piper, a volte chiamato “Henry Ford di Aviazione”, credeva fermamente che un aereo privato facile da usare, a basso costo potrebbe rendere l’azienda prosperare, pur essendo nei giorni bui degli effetti della Grande Depressione. Questo aereo è stata la E-2 Cub.

Nel dicembre 1935, dopo una serie di disaccordi, William Piper acquistata C. G. Taylor, che ha lasciato l’azienda e ha costituito la Taylorcraft Aircraft Company. Nel marzo del 1937 un incendio distrusse la fabbrica di Bradford e la società è stata trasferita in filanda abbandonata a Lock Haven, Pennsylvania. E ‘stato in questo anno che la società ha cambiato il suo nome al Piper Aircraft Corporation.

1940

Piper ha continuato le operazioni di Lock Haven durante la seconda guerra mondiale, costruendo versioni militari del Piper J-3 Cub conosciuto come L-4 Grasshopper. Hanno costruito un totale di motore equipaggiato 5.941 degli Stati Uniti forze armate, così come alianti per l’addestramento al volo, e componenti aeronautici di altri produttori. ma il suo importante contributo allo sforzo bellico faceva alberi d’acciaio per il montaggio di antenne radar. Nel 1946 la società ha aperto un nuovo stabilimento a Ponca City, Oklahoma, e trasferito la produzione da Lock Haven Cub. Nello stesso anno ha condotto Piper produzione statunitense di velivoli leggeri. Circa 7.800 degli aerei civili 35.000 costruita negli Stati Uniti sono stati Pipers, ma un colpo diminuita produzione di tubi in acciaio, anche interrompendo la produzione totale, e come risultato 1.900 lavoratori sono stati sospesi.

L’anno successivo il boom dell’aviazione generale generato dalla fine della guerra. Vendite sono stati pari a 3.500 velivoli Piper, meno della metà del totale del 1946, e la società ha subito una perdita operativa di più di 560.000 dollari del tempo. Il consiglio sostituito William Piper da William Shriver, ex dirigente Chrysler. Sotto il comando di Shriver ha generato una espansione linea di prodotti con l’introduzione del PA-14 Family Cruiser e il PA-15 Vagabond. Nel 1948, con due terzi della sua forza lavoro è diminuito, Piper ha perso solo 75 mila dollari, ma ha perso il suo lliderazgo in un mercato in declino, posizionandosi dietro Cessna aveva venduto solo 1.600 aerei, la pianta della città Ponca chiuso. Alla fine del 1948 ha acquistato il Piper Stinson Aircraft Company per un importo di tre milioni di dollari e la Shriver ha lasciato l’azienda.

1950

Lo scoppio della guerra di Corea nel 1950, ha contribuito a stimolare la produzione di Piper, che ancora una volta ha vinto grandi ordini di produzione per la Cub. William Piper riprese il controllo della società durante l’anno, e ha preso la decisione di costruire motore bicilindrico. L’azienda inizialmente ha studiato la possibilità di rendere la Baumann Brigadiere, ma poi ha deciso di sviluppare un progetto da Stinson, che ha provocato la PA-23 Apache. Nella pianificazione aziendale, dopo la guerra, era chiaro che l’impianto di Lock Haven mancava di adeguate linee di produzione per gli sforzi di produzione più grandi, così nel 1955 Piper ha ottenuto i diritti di proprietà di Vero Beach Municipal Airport. Questo luogo è stato utilizzato in un primo momento come un disegno di Fred Weick, il primo dispositivo sviluppato a Vero Beach è stato il primo aereo a spruzzo Piper PA-25 Pawnee, ha annunciato nel 1958 e la produzione iniziò l’anno successivo a Lock Haven .

1960

Nel 1960, la linea di Piper consisteva in una versione spray e un Super Cub due passeggeri, i Caraibi, Colt e Tri-Pacer, due versioni del Piper PA-24 Comanche, Pawnee, e l’Apache con un più grande sviluppato da esso, il Piper Aztec. L’anno successivo il primo prototipo ad essere prodotto a Vero Beach è stato il PA-28 Cherokee. Il Cherokee sostituito il Tri-Pacer e Colt è conclusa a verificarsi nel 1961 e nel 1964 rispettivamente. Alla fine del decennio del palazzo a Vero Beach fuori 7.000 Cherokee costruito ogni anno.

Nel settembre 1964 Piper primo volò il prototipo del nuovo PA-31 Navajo, dopo due anni e mezzo di sviluppo.

Nel 1969, la famiglia ha accettato di vendere Piper Piper Bangor Punta Corporation, che ha iniziato una battaglia legale per otto anni con Chris-Craft Industries, che termina con una sentenza emessa dalla Corte Suprema degli Stati Uniti nel 1977 a favore di BPC.

1970

Blocco strutture Haven sono quasi completamente distrutto nel 1972, quando piogge torrenziali causate dall’uragano Agnes causato il Susquehanna fiume straripò a giugno. L’impianto di produzione è stata allagata 4,9 m, la sconfitta di circa 100 aeromobili e causando una perdita stimata di 23 milioni dollari al momento. Gran parte delle attrezzature necessarie per la produzione di molti progetti, tra cui azteca, Navajo e Comanche sono state distrutte, e il programma della Cheyenne danno PA-31T ha subito gravi ritardi per il prototipo che aveva appena ricevuto la certificazione dalla FAA. Le prime consegne dei Navajo PA 31-350 Chieftain hanno subito ritardi di diversi mesi. Dopo il diluvio, la NASA ha dato Piper PA-32 e PA-23s 28s in grado di riparare antieconomico, che sono stati utilizzati per le prove di crash nel centro di ricerca Langley, utilizzando una struttura originariamente costruito per simulare atterraggi lunari veicolo spaziale per il programma Apollo.

Un altro risultato delle inondazioni è stata la decisione di terminare la produzione dei Comanche. Piper ha aperto una divisione di produzione a Lakeland, in Florida nel 1972, e per il resto del decennio, il Piper PA-31 Navajo Chieftain, e Cheyenne III sono stati prodotti nei locali di 65.950 m Lakeland Municipal Airport.

Anni 1980 e 1990

Piper ha aperto la sua divisione T1000 divisione aerea nel suo stabilimento di Lakeland, in Florida, nel maggio del 1981 con 20 persone. L’assunzione di due strutture a Lakeland Piper poi completato 2.200 durante l’anno. Piper Piper Cheyenne IV e T-1040 sono stati fabbricati a Lakeland in quel periodo. Piper inoltre mantenuto un centro di ricerca e sviluppo ben fornito logistica a Lakeland, compreso il magazzino X, dove ha sviluppato il Piper PA-48 Enforcer. Questa divisione era orientata vettori di approvvigionamento negli Stati Uniti tra cui Air New Orleans, Desert Sun a Long Beach, Shasta aria e sole West Airlines, così come i clienti internazionali come Vickers per il trasporto aziendale nel Regno Unito, Avia Servizi del Camerun e di Piper distributore autorizzato in Colombia, Aero Leaver. Nel 1984, Piper cambiato proprietari quando Bangor Punta è stato acquistato da Lear Siegler. Lear Siegler, a sua volta, è stata acquisita da Forstmann Piccolo nel 1986. Forstmann piccolo Piper poi venduto a M. Stuart Millar nel 1987.

La produzione di aeromobili piccolo è stato colpito a metà degli anni 1980, quando le assicurazioni di maggiore responsabilità sociale, rendendo le transazioni finanziarie Piper Aircraft e altri produttori di aviazione generale, risultato essere troppo difficile. Nel tentativo di migliorare le vendite Piper ha abbassato i prezzi dei suoi aerei e, di conseguenza, l’azienda ha iniziato a generare perdite. Nel 1991 la fabbrica di Lakeland è stata venduta e chiusa nel luglio dello stesso anno, la cui forza lavoro aveva solo 45 persone, con solo 1,000 dollari il denaro in cassa, Piper ha presentato istanza di fallimento ai sensi del Capitolo 11 del Codice degli Stati Uniti, dopo un controllare offrire il suo concorrente francese non Socata il problema della responsabilità d’impresa. La produzione della iconica Cheyenne 400 conclusa nel febbraio 1993 con solo 43 unità prodotte dalla sua comparsa sul mercato una decina di anni fa. Nel 1995 l’azienda è venuto fuori dal processo di Chapter 11 ed è stata ribattezzata The New Piper Aircraft. Come parte del governo di protezione dalla bancarotta, la società è stata ceduta a Newco Pac Inc., che era di proprietà da parte dei creditori di Piper e ha stabilito una società di investimento a Philadelphia.

2000

Nel luglio 2003, American Capital Strategies, Ltd. ha acquistato il 94% del capitale votante di Piper

Nel luglio 2006, è stato annunciato una partnership con Honda per commercializzare la nuova Honda Jet Il mese successivo la ditta ha ritirato il “Nuovo” dal suo titolo, diventando ancora una volta come Piper Aircraft.

In risposta alla crisi economica del 2008, la società ha annunciato nel novembre dello stesso anno è stato riducendo la sua settimana di lavoro per risparmiare denaro ed evitare licenziamenti. Piper è parte di un accordo con lo Stato della Florida, in cui la società potrebbe beneficiare di 32 milioni dollari in incentivi in ​​cambio di aumentare la forza lavoro di 1.400 persone e costruire il PiperJet nello stato.

Nel dicembre 2008, la società ha annunciato che avrebbe rinviare l’incentivo di $ 10 milioni che sarebbe necessario per assumere 400 nuovi lavoratori nel 2012 per il progetto PiperJet e mantenere 1.417 dipendenti fino al 2015. La società ha dichiarato che questo era a causa di un decreto ingiuntivo. Il portavoce Piper Mark Miller, ha detto: “Dato che questo anno è stato un bene per Piper, abbiamo preso alcune iniziative per mantenere la salute di business dell’azienda e affrontare qualsiasi futura avversità”.

Nel febbraio 2009, la società ha annunciato che stava licenziando 300 dipendenti senza emissione di preavviso e che 650 lavoratori avrebbe ricevuto il pagamento rimanente settimane non pagate nel mese di aprile e da luglio a ridurre le scorte. Mark Miller ha detto che la società ha deplorato la situazione di cassa integrazione e ha indicato che i dipendenti sarebbero stati ricondotti ancora una situazione economica è migliorata. Ho anche affermare che: “Anche i compratori interessati che hanno trovato incredibile difficoltà di ottenere il finanziamento … non possiamo mantenere una forza lavoro completo, a questo punto non si sta comprando gli aerei … Se le condizioni di mercato continuano a deteriorarsi , sarà necessario per l’azienda a intraprendere ulteriori azioni “. Il 24 febbraio 2009, la società ha annunciato di voler aggiungere altre due settimane di congedo non retribuito per i dipendenti in maggio e giugno, per un totale di quattro settimane nel 2009, citando la necessità di ridurre le spese di inventario e di taglio. Nel giugno 2010, la società ha annunciato il taglio di un’altra settimana di agosto per risparmiare denaro. La situazione di cassa integrazione colpiti tutti i lavoratori, tranne coloro che sono coinvolti nel progetto PiperJet e altre unità di business critici dell’azienda.

Il 1 ° maggio 2009, American Capital Strategies venduto la società a Imprimis, una società di investimento con sede a Singapore strategica, un utile di 31 milioni dollari nella transazione. Imprimis è finanziato Govierno Brunei e ha uffici a Bangkok, Singapore e Darussalam.

Nel giugno 2009, l’amministratore delegato di Piper Aircraft dal 2005, Giacomo Bassi, ha annunciato il suo ritiro da quella posizione e la sua partenza da ufficio nello stesso mese. Gli succedette il vice presidente delle operazioni Kevin Gould. Durante questi quattro anni al Piper, Bass ha supervisionato lo sviluppo PiperJet, l’introduzione del meridiano G1000 e il Matrix, e ha negoziato l’accordo con Honda. Le trattative anche ottenuto 32 milioni di incentivi statali e comunali che hanno permesso la sopravvivenza della fabbrica Piper a Vero Beach, in Florida.

Il 2 novembre 2009, un altro dirigente Piper si è dimesso. Il presidente della società John Becker ha annunciato le sue dimissioni, che sarebbe diventato effettivo il 1 ° dicembre 2009 per “perseguire altre opportunità nella sua carriera.” Becker è stato sostituito dal CEO Kevin Gould.

2010s

Il 4 gennaio 2010, la società ha annunciato che Boeing filiale Aviall, servono come distributore globale di parti di Piper. Gould è stato sostituito temporaneamente da Geoffrey Berger, amministratore delegato di Imprimus in Brunei, e da un rappresentante del governo del Brunei. Inoltre, nel giugno 2010, il portavoce di lunga data Piper, Mark Miller, ha lasciato l’azienda.

Nel settembre 2010, Piper ha annunciato il licenziamento di 60 lavoratori di altri vegetali. A questo proposito Geoffrey Berger ha detto: “Piper è ancora contestata dalla debolezza del mercato.” La società ha assunto 140 dipendenti per il programma PiperJet tra il 2009 e il 2010.

Piper ha iniziato una ristrutturazione nella sua fabbrica di Vero Beach 70.000 m nel mese di ottobre 2010, con un obiettivo per essere completato nel 2011. L’obiettivo era quello di utilizzare le strutture per costruire il PiperJet.

Il 17 ottobre 2011, la società ha annunciato che Geoff Simon Berger Caldecott sostituito come CEO ad interim. Allo stesso tempo, il Vice Presidente Esecutivo Randy Sposo è dimesso dalla società e ha anche annunciato che il programma Piper Altaire stava per essere rivisto. Solo una settimana dopo, il 24 ottobre 2011, Piper ha annunciato che “sospeso a tempo indeterminato,” il lavoro del programma Altaire e licenziare quasi 150 dei suoi 850 dipendenti, più di 55 lavoratori impiegati, a causa della cancellazione del programma .

A dicembre 2011, Piper ha annunciato che rinegoziare l’accordo è stato fatto nel 2008, ha fatto stato della Florida e Indian River County per ricevere incentios. La società aveva omesso di adempiere agli obblighi contrattuali entro i quali egli era di impiegare 1.100 persone entro la fine del 2009, e il cambiamento di occupazione è sceso a 600, e di conseguenza, la società dovrebbe rappresentare per 1,5 milioni di dollari. Piper sembrava poi essere perdonato da debito.

Aeromobile

Il Piper J-3 Cub, è un ala alta monomotore, biposto, che è piano recononcido come la prima formazione a basso costo prodotta in grandi quantità. Molte unità militari sono state vendute ai proprietari di civili nel periodo tra il 1950 e il 1995 e molti anni ancora stanno emergendo uso ricreativo del suddetto velivolo.

Il Piper Cherokee è uno dei prodotti di maggior successo della società. Entrambi i disegni, accanto a Piper Seneca, sono utilizzati come velivoli da addestramento, l’uso personale e per il trasporto leggero in tutto il mondo. Il Piper Apache è stato uno dei primi aerei associata al termine “Taxi Aero”, ma è stato superato in questo ruolo da disegni più veloci e più spaziosa dai concorrenti Beechcraft e Cessna.

Inizio produzione nel 1965, la serie PA-32 è emerso come un più potente e Cherokee sei posti a sedere, più piccoli. Molti di loro sono chiamati Cherokee Six, Lance e Saratoga, che erano disponibili sia con carrello fisso e retrattile, e aveva anche normalmente motori, carburante iniettato e turbo aspirato. Il PA-32 ha dimostrato popolare con i proprietari privati, e le compagnie di taxi e di trasporto aero. Produzione del II HP Saratoga e SaratogaTC conclusa nel 2009 dopo quasi 45 anni di produzione.

Il 21 GENNAIO 2010 la società ha annunciato di aver concesso in licenza la produzione di CZAW Sportcruiser e destinato a venderlo al PiperSport. Il Piper CEO Kevin Gould ha detto che “Il PiperSport è un aereo incredibile che avrebbe fornito nuovi acquirenti con un livello di ingresso inferiore di acquisire Piper e aprire la strada a questi clienti potrebbero prendere il prossimo passo verso velivoli più sofisticati e prestazioni più elevate della nostra linea nel corso del tempo. ” Nel gennaio 2011, il presente accordo di licenza è stato interrotto bruscamente con il CEO Piper Geoffrey Berger ha detto che “la società ha una prospettiva di business diverso e di approccio al mercato di Repubblica Sport Aircraft ha.”

Fonte:http://vipmulher.com


31 Dicembre 2012

Un Tomahawk II Sul piazzale dell’Aeroporto di Modena-Marzaglia

Il Piper PA-38 Tomahawk è un monomotore biposto da turismo con capacità acrobatiche prodotto dall’azienda statunitense Piper Aircraft dai tardi anni settanta.

Caratterizzato da configurazione alare ad ala bassa, impennaggio a T e carrello d’atterraggio triciclo fisso, e destinato al mercato dell’aviazione generale, ebbe molto successo come addestratore in numerose scuole di volo.

Storia

Sviluppo

Il Tomahawk era il tentativo della Piper Aircraft di generare un addestratore a due posti non troppo costoso. Prima della progettazione del velivolo, la Piper ha ampiamente consultato degli istruttori di volo per i loro consigli sulla progettazione. Una caratteristica del Piper Tomahawk è che i controlli di volo imitano quelli di un veivolo molto più pesante. Di conseguenza, i piloti si possono addestrare in preparazione al passaggio a velivoli più grandi, per questo il Tomahawk ebbe molto successo con l’U.S. Air Force flying clubs.

Produzione

Il Tomahawk fu introdotto nel 1977, l’aereo fu prodotto fino a quando venne introdotta una nuova versione chiamata Piper PA-38 Tomahawk II nel 1982. Il Tomahawk II aveva il riscaldamento della cabina, erano state migliorate le prestazioni del decongelatore del parabrezza, la disposizione dell’elevatore, il vettore di spinta del motore, l’isolamento acustico della cabina di guida, furono inserite ruote e gomme per prestazioni migliori sulle piste sporche e sull’erba.

Indice di sicurezza

Secondo l’Aircraft Owners and Pilots Association Air Safety Foundation, che ha pubblicato un rapporto di sicurezza sul Piper Tomahawk, il Tomahawk ha un tasso d’incidenti per ore di volo un terzo più basso del Cessna serie 150/152 (punti di riferimento per l’addestramento). Tuttavia, il Tomahawk ha un maggiore tasso di incidenti mortali negli stalli e nelle rotazioni. L’NTSB ha valutato che il Tomahawk ha un tasso d’infortunio per stallo da tre a cinque volte maggiore del Cessna 150/152.

-La Scuola di volo dell’Aero Club di Modena forma i suoi allievi su 3 Piper Tomahawk 2-

Secondo l’NTSB il disegno dell’ala del Tomahawk è stato modificato dopo le prove di certificazione di FAA e non è mai stato testato nuovamente. I cambiamenti hanno incluso la riduzione del numero delle nervature piene dell’ala ed il taglio di fori di alleggerimento nel longarone principale. Gli assistenti tecnici dell’aereo hanno detto al NTSB che i cambiamenti fatti al disegno hanno provocato un’ala molle e flessibile, questo potrebbe aver causato un comportamento imprevedibile negli stalli e nelle rotazioni.

L’Airworthiness Directive 83-14-08 pubblicato nel settembre 1983 affidò un accoppiamento supplementare di strisce dello stallo da aggiungere al bordo d’attacco interno dell’ala del PA-38 per ” standardizzare e migliorare le caratteristiche dello stallo”.

  Operazioni di rifornimento di un Pa-38 Tomahawk II  della Scuola di volo sull’Aeroporto di Modena Marzaglia

 

A causa delle caratteristiche di virata e di stallo, il PA-38 ha guadagnato il soprannome di “Traumahawk” da alcuni piloti ed istruttori.

 

PA-38 Tomahawk

Un Piper PA-38-112 Tomahawk con marche francesi in volo

Un Piper PA-38-112 Tomahawk con marche francesi in volo
 

Descrizione

Tipo aereo da turismo
Equipaggio uno, (copilota opzionale)
Costruttore Bandiera degli Stati Uniti Piper Aircraft
Data entrata in servizio 1977
Esemplari 2 484
Dimensioni e pesi
 
Lunghezza 7,04 m
Apertura alare 10,36 m
Superficie alare 11,61 m²
Peso max al decollo 760 kg
Propulsione
Motore 1 Lycoming O-235-L2C
Prestazioni
Velocità max 200 km/h al livello del mare.
Velocità di crociera 200 km/h
Raggio di azione 805 km
Tangenza 3920 m

Fonte:http://it.wikipedia.org


SOCIAL NETWORKS

Seguici sui Social

Aeroclub Modena è presente sui maggiori canali Social. Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci. Sapremo rispondere puntualmente ad ogni vostra necessità.


16 Dicembre 2023
16 Novembre 2023